L’Equity crowdfunding esteso a tutte le Pmi

La Commissione bilancio della Camera ha concluso l’esame del disegno di legge di Bilancio 2017, che è ora all’attenzione dell’Assemblea. Tanti gli emendamenti approvati nel rush finale ed in rilievo su tutti i correttivi approvati è sicuramente quello contenuto nel comma 70 del testo della manovra approvata, che estende a tutte le PMI la possibilità di ricorrere all’equity crowdfunding.

Come già scritto trattato l’equity crowdfunding è uno strumento di raccolta di capitali attraverso portali on-line, ha fatto l’ingresso in Italia nel 2012. In precedenza applicabile alle sole Start-up innovative, nel 2015 lo strumento è stato esteso alle PMI innovative, società e fondi investimento. Ancora oggi però, le operazioni di crowdfunding faticano a decollare: sono poche decine quelle che, pubblicate sui portali autorizzati, hanno raggiunto gli obiettivi di raccolta prefissati.

Con la nuova legge di Bilancio, approvata alla Camera il 28 Novembre 2016, c’è un nuovo, inatteso anche dagli addetti ai lavori, salto di qualità ovvero la raccolta a mezzo portale viene estesa a tutte le PMI, anche quelle non innovative. Da rapporto Cerved 2015 le imprese che risulteranno idonee per effetto della normativa saranno oltre 137.000 (a differenza delle 316 attuali)
L’estensione assume una portata e un peso economico dirompenti. Infatti, oltre alla possibilità di reperire capitale senza gravare su i debiti, l’ammissione delle PMI comporterà necessariamente l’applicazione delle relative agevolazioni strutturali, quali:

  • deroga al divieto di offerta al pubblico di quote di cui all’art.2468 CC
  • possibilità di creare diverse categorie di quote che legittimamente limitino il diritto di voto in assemblea o lo escludano interamente

La novità dovrà passare ora il vaglio del Senato ed è assai probabile che non sia sottoposta a revisioni, anche in considerazione dello scarso appeal politico del tema.
Studio Eidos è a disposizione delle aziende per approfondire queste importanti tematiche e può progettare insieme alle PMI gli investimenti per il futuro, contattateci.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *